Concorsi: hook e coinvolgimento costante dei consumatori

Il mercato competitivo attuale pretende dalle aziende e dai brand un nuovo modo di farsi riconoscere dai propri consumatori. Sempre più esigenti e consci del loro potere di acquisto i consumatori scelgono ogni giorno i loro acquisti ma sulla base di quali requisiti? Sappiamo che l’emozione ed il coinvolgimento sono due fattori chiave per rafforzare la relazione consumatore/brand ma com’è possibile rimanere cosi vicini ai propri acquirenti?

Sono diverse le attività coinvolgenti che possono essere sviluppate, tra queste, sicuramente i concorsi rappresentano una pietra miliare nella costruzione della relazione tra brand e consumatore.

Concorsi: oggi i concorsi sono utilizzati dai più grandi brand come hook e come coinvolgimento costante dei propri consumatori, pensiamo ad esempio ad Enel, Sanpellegrino, Lidl , Fiat ma anche Lines, questo perché i concorsi rappresentano uno strumento privilegiato per mantenere e rafforzare la relazione con il cliente e sono utili per la brand awreness. Il consumatore spinto all’acquisto con il fine della vincita di concorso compie azioni mirate e partecipative che lo portano a sviluppare un sentimento di reciprocità con il brand. Ma come si sviluppa un concorso?

Oggi i framework di sviluppo di queste attività sono disparati e l'interfaccia comunicativa e semplice per l'impostazione di un concorso lato brand. Per il consumatore invece, le modalità di partecipazione ai concorsi possono essere tramite SMS, whatsapp, scontrini o CIB (code in bag).

Cosa sono i code in bag?

Come dice la parola stessa è un codice nel pacco, vediamo a cosa serve e come è generato. La sua prima funzione è quella identificare il prodotto e le sue caratteristiche nel momento esatto in cui questo codice viene utilizzato dal consumatore. É la chiave di connessione che l’utente finale, il vostro consumatore, utilizza per “ottenere” un vantaggio dal brand e questo, lo porta inevitabilmente alla relazione e alla fidelizzazione con il brand stesso. I cib sono codici univoci generati con un sistema informatico, sono inviati in automatico agli stampatori per la preparazione sulle confezioni e, una volta nelle mani del consumatore, il cib può essere utilizzato dal consumatore all’interno dell’app o sito web per partecipare ai concorsi ma anche per guadagnare punti, completare missioni, e vincere premi in un ecosistema di gamification.

La partecipazione ai concorsi può avvenire anche con con metodo “scontrino”. Questo prevede l’acquisto minimo di una determinata cifra su specifici prodotti, per determinato brand. Con lo scontrino, l’utente potrà comprovare la corretta partecipazione al concorso ed emozionarsi nell’attendere l’estrazione finale. I dati delle partecipazioni ai concorsi parlano di incremento delle vendite ed un netto miglioramento del cltv, customer lifetime value.

Concorsi e tecniche di gamification, rappresentano dunque due leve fondamentali di business e sono sistemi particolarmente apprezzati da ambe le parti, sia dai consumatori che dai brand in quanto i vantaggi sono duplici, premi per il consumatore, clienti fedeli e soddisfatti per il brand.